Scrittura cinese

La forma scritta della lingua cinese è l’elemento che unisce la grande varietà di lingue che vengono parlate in Cina. I dialetti infatti, in molti casi sono vere e proprie lingue anche molto distanti fra loro.
Il sistema non alfabetico del cinese e la scrittura in caratteri assegna grande valenza alla parte iconica della lingua. I caratteri cinesi si possono dividere in sei principali categorie che corrispondono ai sei “Principi formativi” teorizzati nello “Shuowen jiezi”: i pittogrammi, gli ideogrammi semplici, gli ideogrammi complessi, le combinazioni fonetiche, i prestiti fonetici, ed infine caratteri di cui non si conosce il principio formativo.

Le unità didattiche dedicate allo studio della scrittura e utilizzate in Parrocchia sono organizzate in modo da abbinare l’immagine e alla traslitterazione in pinyin e alla traduzione in inglese in modo da facilitare la scrittura presentando la successione e il numero dei tratti.
Prima di questi passaggi si studiano gli otto tratti fondamentali della scrittura. Per scrivere correttamente ma anche per utilizzare il dizionario è fondamentale sapere che ad esempio il quadrato nella scrittura cinese è composto da soli tre tratti e non da quattro.

Esistono vari tipi di scrittura, una che possiamo definire regolare che è squadrata e semplificata, usata dai giornali e sui testi scolastici. Un’altra scrittura corrisponde al nostro corsivo ed è lo stile che ognuno sviluppa autonomamente interpretando i caratteri standard in chiave più personale. Come avviene per la versione corsiva della nostra lingua, questa scrittura può risultare indecifrabile. Infine esiste un genere di scrittura non semplificato che può essere in versione standard o corsiva e che viene quotidianamente utilizzato a Taiwan ma che raramente trova impiego nella RPC. La calligrafia c costituisce un’arte autonoma, quelli che seguono sono due esempi di caratteri realizzati con una tecnica grafica che unisce calligrafia e pittura.

come-tradurre-i-nomi-dal-cinese-allitaliano_41f639b5682966df8ecba8690294aa82E’ importante sottolineare come i criteri applicati alla lingua cinese vengano in parte utilizzati per presentare  le lettere dell’alfabeto latino che sono utilizzate anche nell’alfabeto pinyin. Le lettere latine vengono presentate nella versione “stampato maiuscolo” e “script” e viene indicata la modalità di esecuzione con un sistema simile a quello utilizzato per i caratteri cinesi.

Se vuoi condividerci...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone