Al pozzo del cuore di Dio

Le sorelle Elisabettine anziane in Casa Madre, sono un capitale di preghiera, un pozzo.

Prendendo le mosse da questa constatazione è nata una iniziativa per condividere la possibilità di accedere al Cuore di Dio che, come dice il Papa, non si stanca mai  di noi, di ascoltarci e di vegliare sulla vita di tutti.
Una volta al mese i “portatori d’anfora” del Carmine, di San Nicolò e della Natività, (due persone per ogni parrocchia)vanno in Casa madre (il pozzo) a prendere un’anfora e la portano nella propria comunità.
Durante il mese tutte le persone che lo vogliono mettono nell’anfora posta all’ingresso della chiesa le “richieste d’acqua” ossia preghiere e scritte su appositi foglietti. Alla fine del mese i “portatori d’anfora” riportano in Casa Madre l’anfora con le richieste e ritirano il vuoto per il mese successivo.

Se vuoi condividerci...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone